Linfa anticocciniglia plu insetticida concentrato liquido ml. 100

LINFA
21793
8014815007354
    Tempi di consegna:1-2 giorni
Aggiungere al carrello
  • Descrizione

LINFA ANTICOCCINIGLIA PLU INSETTICIDA CONCENTRATO LIQUIDO ML. 100

Composizione – Olio minerale raffi nato (residuo insolfonabile superiore al 95%) 70,0% (= 602 g/l);

Clorpirifos-metile puro 5,0% (=43 g/l) in emulsione concentrata.

Caratteristiche – Insetticida liquido con specifi ca azione anticocciniglia che si caratterizza per la contemporanea presenza di due componenti attivi:

• l’olio minerale ad alta raffi nazione che, rivestendo gli scudetti protettivi degli adulti ed il corion delle uova, determina la morte dell’insetto per soffocamento. L’elevata raffi nazione dell’olio ne consente l’impiego anche in piena vegetazione;

• il clorpirifos-metile che, oltre ad esaltare l’effi cacia dell’olio minerale sulle forme adulte e sulle uova svernanti, è particolarmente attivo sulle neanidi di differenti età.

La combinazione di olio minerale con un insetticida fosforganico è una comune pratica agronomica:

Linfa Anticocciniglia Plus, contenendo nella giusta proporzione i due principi attivi, previene i rischi di problematiche miscelazioni al momento dell’impiego e di errori di dosaggio.

Dosi e modalità d’impiego – ml. 8-10 diluiti in 1 litro d’acqua. Stemperare in poca acqua la dose indicata e, sempre sotto agitazione, portare al volume richiesto. Irrorare uniformemente tutta la vegetazione, anche all’interno della chioma, con spruzzatore, pompa a spalla o altro idoneo irroratore. Si precisa che le cocciniglie morte possono aderire alla vegetazione anche per alcune settimane.

Compatibilità – Non compatibile con formulati a base di zolfo (compresi i polisolfuri) i cui trattamenti devono essere distanziati di almeno 2 settimane.

Fitotossicità – Non applicare quando la temperatura è inferiore a 5°C e superiore a 30°C, quando ci sia rischio di pioggia e quando sia attesa una umidità superiore al 90% nelle successive 36-48 ore. Irrorare su foglie asciutte. Non applicare quando la coltura si trova in uno stato di stress idrico: in tal caso, annaffiare prima dell’irrorazione. Durante la stagione estiva è conveniente osservare intervalli di almeno 2 settimane fra i trattamenti. Non applicare in fi oritura. Dato il gran numero di specie e varietà, si consigliano saggi preliminari; in ogni caso si sconsigliano le applicazioni su acero in vegetazione (particolarmente quello rosso), felci, conifere (in particolare quelle grigio-bluastre –come Picea Pungens “Glauca”) perchè potrebbero perdere irreversibilmente la loro caratteristica colorazione.